Chiesa di San Gregorio Armeno

La Chiesa di San Gregorio Armeno è un magnifico esempio del barocco napoletano.

Al suo interno sono conservate le reliquie di santa Patrizia, alla quale la devozione popolare dedica un culto particolare.

Giovane di famiglia imperiale, fuggì da Costantinopoli per tenere fede a un voto di castità e giunse a Napoli via mare.

Alla sua morte, un fedele particolarmente “devoto” le strappò un dente, provocandole un’emorragia.

Raccolto dalle suore ed esposto, il sangue si sciolse, e da allora torna liquido nella festa del 25 Agosto e ogni martedì mattina.

Per maggiori informazioni consultare: Wikipedia